Gli step per una trasformazione finanziaria di successo

Sfondiamo una porta aperta. La digitalizzazione sempre più spinta dei processi ha impattato in modo rilevante sulla velocità e complessità alle quali sono sottoposte le trasformazioni finanziarie. Come gestire correttamente questo snodo critico per qualsiasi organizzazione è oggetto di un interessante documento redatto da Gartner dal titolo Boost finance transformation success with always-on change management.

Il White Paper si rivela particolarmente interessante anche alla luce di alcuni dati, sempre rilevati da Gartner, che ci dicono che il 69% dei responsabili finanziari ha affermato che i loro progetti procedono più lentamente del previsto. Il 31% dei CFO, poi, sostiene che le azioni implementate a supporto della trasformazione dei processi finanziari sono meno efficaci del previsto. Esiste, di fatto, un’accentuata resistenza al cambiamento

Come affrontare dunque questa sfida con buone possibilità di riuscita, è il nocciolo del documento.

Innanzitutto, bisogna partire da un nuovo approccio al cambiamento che sostituisca un percorso lineare e tattico con un mood caratterizzato da dinamicità e interattività, in grado di coinvolgere le comunità aziendali soggette alle trasformazioni durante tutto il ciclo di vita del processo. Un ruolo chiave è poi quello della comunicazione che deve essere altamente personalizzata e sempre attiva.

Nel concreto, gli analisti di Gartner suggeriscono sette passi da tenere sempre presenti.

Partiamo dalla fase di pianificazione della trasformazione, nella quale è essenziale:

Valutare le implicazioni cumulative del cambiamento sugli stakeholder chiave

Una visione olistica è basilare per capire l’impatto del programma di trasformazione sui dipendenti, anche in funzione dei nuovi carichi di lavoro che si determineranno.

Creare una narrazione trasformativa per affrontare le preoccupazioni

Organizzare un flusso di comunicazione continuo e puntuale rispetto a ciò che sta accadendo consente di coinvolgere attivamente tutti i livelli interessati dall’azione, accrescendone significativamente le probabilità di successo.

Cercare il consenso dei leader aziendali e finanziari esplicitando i benefici finali

Chi innesca i percorsi trasformativi dovrebbe fare particolare attenzione a evidenziare con chiarezza come la trasformazione in atto genererà vantaggi per i responsabili finanziari e i loro team.

Nella fase di execution, Gartner consiglia di porre particolare attenzione alle seguenti topic:

Creare un piano per gestire gli stakeholder e mantenere sempre vivo il loro coinvolgimento

L’engagement di leader, sponsor e stakeholder chiave è un esercizio che deve essere sollecitato di continuo, monitorato e mantenuto durante tutto il ciclo di trasformazione. Solo in questo modo sarà possibile realizzare trasformazioni di successo.

Coinvolgere tutti i dipendenti per ridurre la resistenza al cambiamento

L’azione di trasformazione può avere notevoli benefici dal coinvolgimento di tutti i dipendenti poiché da essi, per esempio, è possibile ottenere informazioni preziose sui punti critici che il percorso avviato deve affrontare.

Gestire la transizione dei dipendenti al nuovo status quo tramite comunicazione costante e un’adeguata formazione

Direttamente connesso al punto precedente, I leader della trasformazione finanziaria dovrebbero identificare questi punti di transizione chiave e renderli oggetto sia di una comunicazione mirata sia di iniziative di formazione essenziali per dare corpo effettivo ai cambiamenti introdotti.

Infine, nella fase di deployment, il punto di attenzione più rilevante è il seguente:

Monitorare gli indicatori chiave di prestazione (KPI) correlandoli alla realizzazione dei benefici

L’implementazione dei cambiamenti non è l’obiettivo finale. Quando si introduce un nuovo processo o tecnologia, è fondamentale tracciare e misurare il successo e i benefici generati, anche con lo scopo di innescare eventuali azioni correttive per prevenire i rischi emergenti che si possono insinuare nel percorso di trasformazione.

Cliccare qui per approfondire il tema, scaricando il white paper di Gartner: